fbpx
Seleziona una pagina

Conoscere la migliore traiettoria da adottare in ogni curva è la base per essere veloci.

Non sono molte le curve che si possono approcciare con traiettorie differenti; tuttavia questa loro particolarità obbliga ad un approfondimento che tratteremo più avanti nelle nostre analisi.

Quindi soffermiamoci ora sul capire come individuare la migliore traiettoria possibile in generale.

La traiettoria è l’abc da imparare appena si arriva su un nuovo circuito. Generalmente la traiettoria migliore è quella più breve e/o quella che permette di avere la velocità media maggiore nella tal curva.

Una curva standard media verso sinistra generalmente va affrontata -sinteticamente- stando il più esterni a destra per poi sfiorare il cordolo interno sinistro (o salirci sopra se la conformazione lo permette) e poi riallargarsi fino a sfiorare il cordolo in uscita largo a destra cercando di essere più veloci possibili in uscita. Tutto questo in condizioni ideali di gomme, aderenza meteo e altre variabili.

Bisogna però considerare il tratto di pista seguente alla curva in questione:

  • è un rettilineo? Dobbiamo impostare l’ingresso in curva per uscire di curva il più velocemente possibili e avere un’ottima accelerazione e velocità di punta sul rettilineo.
  • è un’ altra curva o una serie di curve?Dobbiamo scegliere una traiettoria che ci permetta di raccordarle al meglio.
  • altre condizioni: ad esempio il meteo o fasi di sorpasso.

Se vedete i vostri tempi stranamente più alti in una pista può essere che non la interpretiate nel modo corretto. La curva che ho appena descritto può far perdere tranquillamente più di 1 secondo se non prestate attenzione a tutte le condizioni.

Una traiettoria sbagliata vi porterà sicuramente a sbagliare più spesso, usurando cosi maggiormente le gomme e facendovi commettere ancora più errori.

Quindi occhio alla linea e cercate di essere sempre puliti nella guida ed otterrete un notevole miglioramento.